un progetto di Fondazione Cariverona e UniCredit
in collaborazione con Urbs Picta
in occasione di ArtVerona
a cura di Pietro Ruffo
direzione artistica Jessica Bianchera e Will Davis

14 ottobre 2022 – 22 gennaio 2023
opening 14 ottobre ore 20.00

Fondazione Cariverona,
Via A Forti, 3A, 37121 Verona


Realizzata in collaborazione con Urbs Picta in occasione della 17ª edizione di ArtVerona, la mostra “FUORI, nella terra dell'uomo” riunisce dopo più di dieci anni due importanti collezioni storiche, quella di Fondazione Cariverona e quella del gruppo UniCredit, presentate attraverso la lente dell'artista-curatore Pietro Ruffo.

In occasione dell’inaugurazione, Fondazione Cariverona in collaborazione con Urbs Picta propone un programma dedicato al contemporaneo: alle 21.00 live performance di Salò e a seguire dj set Path Sound System con ingresso libero. Alle 21.00 e alle 22.30, solo su prenotazione, “VENTILABRI”, performance site-specific per organo a canne e live electronics di Zeno Baldi presso l'ex Chiesa di San Pietro in Monastero in via Garibaldi 3.

Aperture e visite guidate



WEEKEND DI APERTURA // ORARIO 10.00 - 18.00:
 
  • Ottobre 15/16 22/23 29/30
  • Novembre 5/6 12/13 19/20 26/27
  • Dicembre 3/4  10/11 17/18
  • Gennaio 14/15 21/22

Visite guidate nei giorni di apertura alle ore 11.00 e alle ore 15.00 (durata 1h)

Per info e prenotazioni scrivere a corsi@urbspicta.org o chiamare al +39 349 0713192.

APERTURA GIORNALIERA:
Sarà possibile visitare la Sala Basaldella fino al 22 gennaio nei giorni di apertura di Fondazione Cariverona, dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 18. 

Giorni di chiusura della Fondazione:
  • 1 novembre
  • 8 dicembre
  • dal 24 dicembre al 1 gennaio




La mostra


“La Terra ci fornisce, sul nostro conto, più insegnamenti di tutti i libri. Perché ci oppone resistenza. Misurandosi con l’ostacolo l’uomo scopre se stesso”.

Antoine de Saint-Exupery, Fuori dalla terra degli uomini


Negli ultimi anni il tema dell’antropizzazione del paesaggio è centrale nelle riflessioni di geologi, antropologi, ambientalisti e artisti. Ogni centimetro dell’ambiente che ci circonda sembra sia stato addomesticato e viviamo una costante alterità fra noi e la natura: la natura si ribella con tifoni, trombe d’aria, siccità, pandemie, mettendo a dura prova la nostra esistenza, a tal punto da tenerci chiusi in casa. La percezione del paesaggio allora si trasforma e l’arte ne è testimone: un paesaggio non più ospitale, viene idealizzato e diventa un riflesso interiore dell’uomo, come se il vero paesaggio antropico fosse quello che creiamo nel nostro subconscio, all’interno delle confortevoli mura domestiche. La mostra, trasversalmente a epoche o collocazioni geografiche, intende suggerire come il paesaggio possa essere una proiezione della mente dell’uomo piuttosto che la rappresentazione di un luogo fisico reale. Uno spazio intimo e immersivo in cui le opere si trasformano in un dispositivo della visione per accedere al quale bisogna attraversare la scenografica tenda tra le colonne del portico, appositamente concepita da Pietro Ruffo per la mostra. L’opera, Fuori (2022), è una foresta primordiale, l’immagine più profonda nel nostro subconscio, l’habitat ancestrale che ricopriva la terra cinquantacinque milioni di anni fa quando ha avuto origine l’avventura dell’uomo nel mondo, “il giardino dell’Eden” dal quale è stato espulso.



Artisti in mostra: Mario Airò, Gabriele Basilico, Enzo e Raffaello Bassotto, Domenico Bianchi, Davide Bramante, Elia Cantori, Franco Fontana, Luigi Ghirri, Luca Gilli, Silvano Girardello, Minjung Kim, Augusto Manzini, Elio Marcheggiani, Antonio Nardi, Gioberto Noro, Giorgio Olivieri, Luca Pancrazzi, Jiang Pengyi, Pizzi Cannella, Pierluigi Pusole, Tobias Putrih, Pietro Ruffo, Mario Schifano, Aldo Tavella, Giulio Turcato, Bonifacio Veronese.








Sala Basaldella


Aperta e visitabile tutti i giorni di apertura della mostra.


Sala Polifunzionale


Aperta e visitabile nei weekend di apertura della mostra.



  1. Pietro Ruffo, FUORI, 2022, inchiostro su voile, 494x900cm, courtesy l’Artista
  2. Elia Cantori, Stanza, 2008, tecnica mista (gesso, neon, metallo, plastica), Ø 90cm, © Elia Cantori, courtesy UniCredit
  3. Giorgio Olivieri, Icona (n.1), 1972, acrilico su tela sagomata, 130x100cm, courtesy Fondazione Cariverona Collection
  4. Pizzi Cannella, Ferro battuto, 1989, olio su tela, 140x250cm, © Archivio Pizzi Cannella, courtesy UniCredit
  5. Gioberto Noro, Whiteness, 2016, stampa ai pigmenti su carta di cotone, 104x152cm, courtesy Fondazione Cariverona Collection
  6. Luca Gilli, Blank_2835, 2009, stampa ai pigmenti ultrachrome su carta baritata, 58x87cm, courtesy Fondazione Cariverona Collection
  7. Bonifacio Veronese (De’ Pitati, Bonifacio), Il Banchetto di Didone, 1540-1542 circa, olio su tela, 27,5x87cm, courtesy Fondazione Cariverona Collection
  8. Franco Fontana, Casablanca, presenzassenza, 1987, stampa a colori su carta cibachrome, 58x88cm, © Franco Fontana, courtesy UniCredit
  9. Augusto Manzini, Mattino d’inverno, 1930-1931, olio su tela, 115x130cm, courtesy Fondazione Cariverona Collection
  10. Pierluigi Pusole, M-2, 2004, acrilici e vernice plastificante su tavola, 150x180cm, courtesy UniCredit
  11. Jiang Pengyi, Unregistered City No.8, 2010, stampa ultra Giclée, 95x125cm, © e foto di Jiang Pengyi, courtesy UniCredit
  12. Enzo Bassotto - Raffaello Bassotto, Verona, palazzo privato, 1988, stampa lambda da negativo bianconero, 120x120cm, courtesy Fondazione Cariverona Collection
  13. Luca Pancrazzi, Cinque chilometri dopo, 1998, tecnica mista (schiuma poliuretanica, spilli, cemento, resina, cianolite, lame di seghetto, fascette di nylon, pvc, filo d’acciaio, sabbia, vernice, spray, cartone di legno, mdf, vernice acrilica, plexiglas, lampada, 218x62x62cm, foto di Mauro Ranzani, courtesy UniCredit
  14. Aldo Tavella, Alberi, 1954, olio su cartone, 50x60cm, courtesy Fondazione Cariverona Collection
  15. Antonio Nardi, Cortile, 1924, matita e pastello su carta, riportata su faesite, 81,5x81,5cm, courtesy Fondazione Cariverona Collection
  16. Giorgio de Chirico, Il consolatore, 1968, porcellana, Manifattura di Doccia Richard Ginori 1735, 35x27cm, © Fondazione Giorgio e Isa de Chirico, courtesy UniCredit
  17. Tobias Putrih, Modena n.3, 2006, legno balsa, filo di cotone, colla, 93x93x33cm, courtesy UniCredit
  18. Domenico Bianchi, Senza Titolo, 2004, palladio e matita su carta, 204x164cm, courtesy UniCredit
  19. Pizzi Cannella, Bella coppia Pulcinelle (parte 2), 2003, olio su tela, 160x140cm, © Archivio Pizzi Cannella, courtesy UniCredit
  20. Gabriele Basilico, Ex Mercato Ortofrutticolo, Interno (n.1), 2005, stampa fotografica in bianco e nero su carta baritata, 24x30,5cm, courtesy Fondazione Cariverona Collection
  21. Pietro Ruffo, (Senza titolo) 12.09, 2009-2010, grafite e ritagli su carta, 205x195cm, © Pietro Ruffo, foto di Giorgio Benni, courtesy UniCredit
  22. Gabriele Basilico, Ex Mercato Ortofrutticolo, Esterno (n.1), 2005, stampa fotografica in bianco e nero su carta baritata, 31x24cm, courtesy Fondazione Cariverona Collection
  23. Silvano Girardello, Ritratto di un borghese, 1967-1968, olio su tela, 185x160cm, courtesy Fondazione Cariverona Collection
  24. Minjung Kim, Bambù, 2005, tecnica mista su carta di riso, 215x150cm, © Minjung Kim; © Agostino Osio, courtesy UniCredit
  25. Giulio Turcato, Composizione lunare, anni Sessanta, olio e tecnica mista su tela, 55x80cm, © Archivio Giulio Turcato, courtesy UniCredit
  26. Elio Marchegiani, Grammature di colore, 1973, pigmenti su intonaco, sopra tavola di supporto, 103,5x156,5cm, courtesy Fondazione Cariverona Collection
  27. Mario Schifano, Finestra nel vuoto, inizi anni Ottanta del XX secolo, olio e acrilico su tela, 110x100cm, © Archivio Mario Schifano, courtesy UniCredit
  28. Pizzi Cannella, Senza titolo, 1989, olio su cartone, 74x104cm, © Archivio Pizzi Cannella, courtesy UniCredit
  29. Mario Airò, Il Vago 9, 2005, acrilico e led su legno, 130x180cm, courtesy UniCredit
  30. Luigi Ghirri, Firenze: Ristorante della stazione di Santa Maria Novella, 1984, stampa cromogenica su carta al polietilene, 13x17cm, © Eredi Luigi Ghirri, courtesy UniCredit
  31. Luigi Ghirri, Marina di Ravenna, 1970, 1972, stampa a colori Vintage, 30x20cm, © Eredi Luigi Ghirri, courtesy UniCredit
  32. Gabriele Basilico, Teatro Carignano Torino 2007, 2008, stampa fotografica su carta baritata, 65x75cm, © Gabriele Basilico/Archivio Basilico, courtesy UniCredit
  33. Davide Bramante, Two years together, 2007, stampa a colori C-print realizzata con tecnica dell'esposizione multipla in fase di ripresa, 180x280cm, courtesy UniCredit





Installation views photo credits: Nicolò Lucchi